Crea sito
Skip to content

Brontolio

La tua fonte di brontolii quotidiani

Francia proteste contro green pass e “stato di sanità permanente”

FRANCIA FORTI PROTESTE CONTRO QUELLO CHE ALCUNI FILOSOFI HANNO DEFINITO LO “STATO DI SANITA’ PERMANENTE”, OBBLIGO DEL VACCINO E GREEN PASS: MANIFESTAZIONI A MARSIGLIA PARIGI, LIONE E ALTRE CITTA’.Il 14 luglio migliaia di persone hanno manifestato a Parigi Lione e Marsiglia contro quello che ormai viene definito lo STATO DI SANITA’ PERMANENTE. Contrariamente a quanto avviene in Italia dove ormai il vaccino è di fatto obbligatorio e coerentemente alla risoluzione 2361 della Corte Europea de Diritti Umani che “proibisce l’obbligatorietà del vaccino”FRANCIA – Coerentmente alla risoluzione 2361 Votata in Corte Europea in data 27 gennaio 2021 dell’Assemblea Permanente del Consiglio d’Europa vieta infatti agli Stati di rendere obbligatoria la vaccinazione anti covid 19 edi esercitare “pressioni indebiti politiche o sociali contro chi non voglia vaccinarsi” e obbliga gli stati ad assicurarsi che ogni cittadino sia debitamente informato che la vaccinazione è volontaria. la Francia scende quindi sul piede di guerra. Infatti la decisioone di Macron di rendere obbligatorio il green pass per l’ingresso in determinati locali non è passata inosservata.E’ doveroso qui ricordare che La risoluzione 2361 vieta infatti che la vaccinazione possa essere usata per discriminare lavoratori o chiunque non faccia il vaccino: ma non solo. “Gli Stati inoltre dovrannno assicurarsi che i cittadini siano informati che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno è politicamente, socialmente o altrimenti obbligato a essere sottoposto a pressioni indebite per farsi vaccinare, se non lo desidera farlo da solo”.Gli Stati inoltre dovrannno assicurarsi in base alla risoluzione 2361 votata in Corte Europea in data 27 gennaio 2021 dell’Assemblea Permanente del Consiglio d’Europa che ” i cittadini siano informati che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno è politicamente, socialmente o altrimenti obbligato a essere sottoposto a pressioni indebite per farsi vaccinare, se non lo desidera farlo da solo”.Il 14 luglio festa nazionale francese a Lione ma anche a Montpellier, Parigi, Annecy, Marsigllia e Tolosa si sono svolte imponenti manifestazioni dopo le dichiarazioni di Emmanuel Macron. Migliaia di persone hanno mquindi anifestato in Francia mercoledì 14 luglio, Festa Nazionale, per opporsi alla massiccia estensione del gren pass sanitario alla maggior parte dei luoghi pubblici e contro la vaccinazione obbligatoria per varie professioni tra cui gli opertori sanitari. Molte manifestazioni sopratutto quelle di Lione, Parigi e Annecy si sono svolte con forti tensioni.A Parigi già nel primo pomeriggio alcune centinaia di manifestanti hanno svolto una manifestazione non autorizzata a Place de la République e hanno poi proseguito per Boulevard Saint-Martin dve sonno stati bloccati dalla polizia in assetto antisommossa: “Libertà, libertà” cantavano i manifestanti.La polizia antisommossa ha utilizzato gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti e proiettili di gomma. Tra i manifestanti numerosi “gilet gialli”, che hanno eretto barricate e incendiato un macchinario industriale. Rovinata quindi a Macron la festa nazionale del 14 luglio: alle 17 e 30 del 14 luglio erano già 152 i manifestanti fermati.Ini particolare nel centro di Lionela polizia antisommossa ha reagito pesantemente e lanciato copiose quantità di lacrimogeni per disperdere la manifestazione.Sono state identificate ben 18.000 persone a Marsiglia, Montpellier, Annecy, Rouen.
www.isolacolombia.net

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Il tuo parere conta, lascia un commentox
()
x